Atene, 5 ragioni per scoprirla!

WP_20130830_151Sarà che all’apparenza non risulta bella, sarà che l’Acropoli offusca il resto della città, sarà che la lingua non aiuta ma Atene è una delle capitali più sottovalutate d’Europa. I turisti fanno veloci scali in questa vivace cittadina di 5 milioni di abitanti, spesso si fermano non più di una notte nell’attesa di raggiungere le spiagge delle Isole greche.

Ecco a voi 5 valide ragioni per scoprire Atene.

Il Tempo

Sapevate che ad Atene non piove mai? Nel 90% dei casi, c’è bel tempo! D’estate la città è sempre battuta da un vento rinfrescante e d’inverno la temperatura non scende mai sotto i 2 gradi. Per godere di un clima ottimale vi consigliamo di visitarla da Aprile a Giugno e da Settembre a Dicembre (Luglio e Agosto sono i mesi più caldi, Gennaio e Febbraio i più freddi).

La Gente

In greco esiste una parola – filoxenia – che non trova traduzione in nessuna altra lingua. Descrive un sentimento, un’attenzione particolare, quasi un dovere nei confronti dell’ospite. In Grecia sarete sempre aiutati, serviti e coccolati dalla gente comune. Il nostro consiglio è di cercare di interagire con gli ateniesi: fatevi raccontare com’è cambiata la città, come si vive e quali sono le loro abitudini (chiedete loro perchè si resta al bar 3 ore per un caffè!). La lingua potrebbe essere un ostacolo ma sappiate che molti giovani ateniesi frequentano le università italiane.

L’AtmosferaWP_20130830_249

Un popolo socievole ed un tempo clemente cosa producono? La risposta è molto semplice: gente per strada, gente nei bar e ristoranti, gente dappertutto. Uscire è un dovere ed un piacere in Grecia quindi fate due passi e gustatevi la compagnia degli ateniesi nei quartieri di Monastiraki, Syntagma, Thisseio, Acropoli, Kolonaki, Plaka e Gazi. Il nostro consiglio, per la prima serata, è di cenare a Thisseio, passeggiare per Monastiraki tra le rovine illuminate, bere qualcosa vicino alla chiesa di Ag. Irinis ed andare a ballare a Gazi. Se vi fermate per una seconda serata, cenate a Plaka (Lisiou è una buona via), bevete un cocktail a Syntagma (Platia Karitsi è il posto giusto) ed andate a ballare a Kolonaki (la via Skoufa ha quello che cercate). Se avete anche una terza serata da spendere significa che un po’ avete conosciuto Atene quindi riuscirete a raggiungere il quartiere di Ano Petralona: non è una zona turistica ma ci sono delle taverne molto conosciute e dei piccoli bar alternativi dove bere una birra in compagnia di soli Greci (gli stranieri che potreste trovare da queste parti sono residenti ad Atene).

Il Mare

Ad Atene c’è il mare? Certo che c’è il mare ed è anche molto vicino ed assolutamentre balneabile. Come abbiamo già detto, il tempo ad Atene è clemente e questo invita ad un bagno anche in slider3primavera ed autunno: in alcuni casi anche in aprile si può fare un tuffo! La zona di mare per eccellenza è la costa di Atene, nello specifico i quartieri di Glyfada, Voula, Vouliagmeni. Se avete tempo potete percorrere (vi consigliamo un’auto a noleggio) tutta la costa verso sud fino al tempio di Sounion (dista 60 km circa dal centro). Per i più temerari esistono organizzazioni di ateniesi che fanno il bagno tutto l’anno; si anche in Gennaio!!!!!

La Cultura

Atene non è solo l’Acropoli.  Avete mai visitato un museo della numismatica? Avete mai visto una statuetta dell’Oscar dal vivo? Sapete che grandezza ha una potenziale “meraviglia del mondo”? Avete mai trovato un villaggio nel pieno centro di una metropoli? Ecco acuni indirizzi: nella Via Panepistimiou, trovate il museo della numismatica, ospitato in quella che fu la casa di Shliemann (l’archeologo che scoprì Micene e Troia). Il museo Benaki (in via Vasilissis Sofias) ospita la statuetta dell’Oscar vinta dal film greco… scoprite quale andandoci! Il tempio di Zeus Olimpio, in Vasilissis Amalias, era per dimensioni una delle Meraviglie del mondo (curiosamente gli ateniesi associano la caduta di una delle sue colonne all’arrivo della pestilenza – attenzione a non far cadere una delle 15 colonne ancora in piedi). Ultimo, ma non per importanza, il quartiere di Anafiotika. Vi sembrerà di non stare ad Atene. Le casette bianche e la pavimentazione pitturata di grigio e bianco vi trasportano in una delle tantissime isole dell’Egeo. Attenzione ai gatti e a non fare troppo rumore: gli abitanti del quartiere hanno una certa età e nel primo pomeriggio adorano riposare con le finestre aperte!

Se vi siete finalmente convinti ad andare ad Atene potete trovare un volo economico qui.

 

 

About nicoP

nicoP Nicola Perobelli à Market Manager Italia per Tripsta.it . Potete seguirlo sul suo profilo Google+

TAGS: , , , , , ,