Halloween, alla scoperta dei cimiteri più affascinanti

Inseriti anche nelle guide turistiche i cimiteri monumentali rapprensentano ormai delle vere e proprie attrazioni. Per trascorrere la giornata di Halloween in modo alternativo ecco una guida delle necropoli più belle e affascinanti al mondo.

Jim Morrison1)   Père-Lachaise a Parigi, Francia

Il Père-Lachaise si trova a Parigi nel XX arrondissement ed è il più famoso cimitero monumentale.

Sorge sui terreni che appartenevano a Francois d’Aix La Chaise, confessore del re francese Luigi XIV e fu inaugurato nel 1804 da Napoleone I.

A Père La Chaise è intitolata una delle entrate del cimitero che dopo cinque ampliamenti ha raggiunto quasi i 45 ettari.

Tanti i personaggi illustri che vi sono sepolti: Marcel Proust, Oscar Wilde, Jim Morrison, Balzac, Delacroix, Modigliani, Chopin e l’infelice coppia di amanti Eloisa e Abelardo.

Tante anche le curiosità: tutti gli ammiratori di Oscar Wilde, per esempio, lasciano delle impronte di rossetto rosso sulla lapide dello scrittore inglese.

Noto come la cité des morts attira quasi 2 milioni di visitatori all’anno. L’atmosfera è resa particolarmente romantica dall’abbondante vegetazione, dalle colline, dagli alberi e dalle statue ornamentali. Molti francesi vanno lì per leggere, per scrivere e persino per fare un pic nic.

2)   Highgate a LondraHighgate a Londra

Il cimitero di Highgate si trova a Londra nell’omonimo quartiere e risale al 1839.

È stato iscritto nel registro dei Parchi e Giardini di speciale interesse storico in Inghilterra dall’English Heritage, l’organismo pubblico inglese che gestisce il patrimonio culturale, come monumento di secondo grado.

Divenne, subito dopo la sua costruzione, un luogo di sepoltura ambito dalle famiglie vittoriane dell’epoca.

Tra le tombe dei personaggi celebri, la più visitata rimane quella di Karl Marx, che è stata inserita nel registro dei monumenti di primo grado.

Tra gli altri personaggi famosi sepolti vi sono il fisico Michael Faraday, gli scrittori George Eliot, Radclyffe Hall, Carl Rosa e Sir Ralph; il pittore e poeta Gabriel Dante Rossetti; lo scrittore Douglas Adams e la spia russa Alexander Litvienenko.

Questo cimitero è noto per la leggenda del vampiro Highgate.

Di questa oscura presenza si cominciò a parlare nella seconda metà dell’800 quando il cadavere di Elisabeth Siddal, moglie dell’artista Dante Gabriel Rossetti, è stato riesumato dalla bara a 8 anni dalla morte e trovato in condizioni perfette. Ma è stato intorno al 1960 che una vera e propria psicosi collettiva si è impadronita dei cittadini londinesi. Tanti i testimoni che hanno dichiarato di aver visto con i loro occhi “una figura alta e pallida”;  due studentesse sono state aggredite e resti di animali dissanguati e un cadavere sono stati ritrovati nell’ala ovest del cimitero, oggi chiusa al pubblico.

Sapanta Romania3)   Il cimitero allegro di Sapanta in Romania

Il cimitero di Sapanta si trova in Romania, nel distretto di Maramures  a pochi chilometri dal confine con l’Ucraina.

Nato di fatto nel 1934, quando lo scultore Stan Loan Patras creò una struttura in legno per la sua tomba, è conosciuto come il cimitero giocoso: “Cimitirul Vesel”.

Da allora le tombe di questo cimitero sono conosciute per la presenza di epitaffi dissacranti che raccontano episodi divertenti della vita del defunto. Vi si trovano vignette, barzellette, poesie in prima persona come se fossero scritte dal defunto stesso.

Le 800 croci che adornano le tombe sono scolpite in legno e colorate di blu.

Su ognuna di esse è dipinto, poi, il defunto mentre svolge il suo lavoro: vi sono immagini di pastori, contadini, tessitori, musicisti.

Questo atteggiamento nei confronti della morte risale a una usanza dei daci, gli antenati dei romeni, che credevano nella vita eterna: la morte per loro era solo un passaggio a un altro mondo.

Questo “giardino del riposo” è un forte richiamo per i turisti e un album di ricordi del villaggio.

???????????????????????4)   Il vecchio cimitero ebraico di Praga, Repubblica Ceca

Il vecchio cimitero ebraico di Praga è stato fondato nel 1439 ed è uno dei più famosi cimiteri ebraici in Europa. Risparmiato durante l’occupazione tedesca detiene un fascino misterioso, quasi spettrale.

Attualmente dismesso, è stato per oltre 300 anni l’unico luogo dove gli ebrei di Praga potevano seppellire i loro morti.

Man mano che lo spazio diminuiva le lapidi venivano sovrapposte l’una all’altra. In alcuni punti sono stati contati 9 strati di sepolture.

Oggi si contano 12000 lapidi e vi sono sepolti 100000 ebrei.

La tomba più visitata è quella di Rabbi Low, un rabbino e studioso del Talmud. I visitatori si fermano a pregare e lasciano sulla lapide i tradizionali sassi, oltre a monete e biglietti che esprimono i loro desideri.

A questo cimitero è dedicato un capitolo del libro di Giuseppe Marcenaro “Cimiteri. Storie di rimpianti e di follie” e l’omonimo romanzo di Umberto Eco.

5)   La Recoleta, Buenos Aires, ArgentinaBuenos  Aires

La Recoleta è  il cimitero monumentale più famoso del Sud America, a Buenos Aires, e prende il nome dal quartiere in cui si estende.

Creato nel 1822 occupa tre isolati della città ed è il luogo in cui riposano figure importanti della storia dell’Argentina. In totale vi sono 6400 mausolei.

Due le tombe più visitate: quella di Eva Evita Peron che viene continuamente adornata con fiori dai suoi sostenitori; e quella di una fanciulla morta in viaggio di nozze travolta da una valanga.

Il famoso scrittore argentino Jorge Luis Borges fantasticò in una sua poesia di essere seppellito proprio in questo cimitero; la sua tomba si trova, invece, a Ginevra in Svizzera.

About Irenem

Irenem Irene is the Italian Digital Strategist for Tripsta.it. You can find her at Google+

TAGS: , , , , , ,
  • Virginia Croitoru

    Il cimitero allegro nel nord della Romania è proprio una meta da non tralasciare se si è in zona 🙂