5 e più delizie per il tuo viaggio in Turchia!

food_turkey_ITKebab, caffè forte e halva sono riconocsciuti come gli elementi base della cucina turca. Vero?
Solo in parte. Continua a leggere questa breve guida e scoprirai altre piccole tentazioni da provare per il tuo viaggio in Turchia.
Dove provare la cucina turca
Ovviamente puoi provare questi piatti a casa preparandoli ma crediamo che un viaggio inTurchia sia il modo migliore per scoprirli. Non credi anche tu?
Se sei in turchia allora il modo migliore è visitare i bazaar o i piccoli bar di Istanbul, oppure piccole città e villaggi meno conosciuti che possono offrire un tocco della reale ospitalità di questo stato sospeso tra due continenti.
La storia del Kebab
La leggende racconta che questo piatto nacque con i soldati persiani che, durante i periodi di guerra, utilizzavano arrostire la carne infilzandola sulla loro spada. La storia in realtà porta la scoperta del Kebab – Doner (che ruota su un grill verticale) – nella zona di Bursa nella seconda metà del XIX secolo.
asian-21458_640Il Kebab viene preparato abitualmente con carne di agnello o montone e solo in rari casi viene utilizzato il pollo. A seconda della regione turca nella quale vi trovate, potete assaporare una differente variante: per esempio “adana” (si differenzia per la salsa piccante con la quale è servito) oppure bursa (viene servito con yogurt e salsa di pomodoro). Forse la variante più famosa è la cosiddetta “iskender” – kebab con verdure alla griglia servito avvolto nel pane – che può essere arricchita se con dello yogurt.
I dolci
I dolci ed in generale i dessert ricoprono una parte speciale della cucina turca. Una prima nota è che i prodotti di pasticceria sono molto dolci dato l’utilizzo di ingredienti come il miele e il caramello.
background-2754_640Il dolce, forse più conosciuto, è chiamato Sesame halva. Gli amanti di questo dolce tipico dovrebbero provarlo in tutte le sue varietà. Una delle più conosciute è chiamata “pişmaniye” ed è preparata con farina zucchero ed estratto di vaniglia.
La quintessenza dei dessert turchi è invece il baklava. In Turchia, il preparato base di questto dolce viene irrorato con miele, pistacchi, mandorle, nocciole ed uno sciroppo dolce. I migliori pasticcieri vengono dalla zona di Gaziantep nell’Anatolia.
Il paradiso dei vegetariani
Quando si visita la Turchia non ci si può aspettare di mangiare molto maiale. Una buona alternativa sonole verdure, che grazie al bel tempo, abbondano. Tra le specialità annoveriamo tee-73749_640le melanzane e la zucca: un notevole numero di piatti è preparato utilizzando questi ingredienti. Il più famoso?
Sicuramente il “imam bayildi”, melanzane fritte con aglio cipolle e pomodori. Una variante è servita con il montone (lo yogurt è facoltativo!).
In generale la regola in Turchia è che si può benissimo sopravviver senza carne, il che rende questo paese una metà perfette anche per i vegetariani, vegani etc etc.
Il paese del tè e dell’Ayran
In molti credono che la bibita per eccellenza in Turchia sia il caffè. In realtà molto più popolare è il tè, che viene servito in deliziosi bicchieri di vetro con le forme dei tulipani. L’orario del té min Turchia è letteralmente tutto il giorno ed in media una persona beve fino a 6-10 tè al giorno.
Un’altra bevanda molto comune è chiamata “Ayran”. Provatela senza pensare che si prepara utilizzando yogurt, acqua e sale (facoltativo il pepe).

Pronti per partire alla volta della Turchia?

Se durante il vostro viaggio scoprite altre delizie fatecelo sapere scrivendo nei commenti! Buon viaggio e Buon Appetito!

About nicoP

nicoP Nicola Perobelli à Market Manager Italia per Tripsta.it . Potete seguirlo sul suo profilo Google+

TAGS: , , , , , , , , , , , ,