3 aiuti digital per la vostra vacanza di Pasqua!

?????????????Quando si avvicinano le festività siamo tutti o quasi legati all’idea di partire per un viaggio. Ogni anno molti amici e parenti mi chiedono: dove posso andare? Quest’anno ho provato a riflettere su come scegliere la destinazione di un ipotetico viaggio in modo “digitale”.

Influenze Social media – Il primo luogo per trovare ispirazione, a detta di tutti gli addetti ai lavori, sono i social media legati alla condivisione di foto. Pinterest e Facebook ti proiettano verso destinazioni incontaminate (o così sembra dalla foto che avete appena “pinnato” o dall’annuncio apparso sul vostro “wall”). Un commento, un like ma ancora non sapete dove andare. Abbiamo una domanda per voi: intraprendereste un viaggio solo perchè avete visto una foto?
Mi è capitato negli ultimi giorni di vedere nel mio wall di Facebook i seguenti post:
Le fotografie mostrano, non dimostrano! (F. Scianna)
Se la foto non è buona, vuol dire che non eri abbastanza vicino. (Robert Capa)
Il messaggio è intrigante e sicuramente mi spinge a viaggiare. Ancora non mi indica verso dove dirigermi però!

?????????????????Consigli “Seo & SEM” – Le ricerche su google sono una fonte inesauribile di idee (almeno così sembra). Tutto il mondo cerca: ma cosa trova? Abbiamo provato per voi:

  1. Ricerca su google per la parola “Pasqua 2014” ed ecco cosa appare: ricette, calendari, hotel a Cattolica! (non stiamo a spiegare perchè Cattolica sia una metà pasquale… irriverenti contraddizioni dei sistemi digitali!)
  2. Ricerca su google per le parole “vacanze Pasqua 2014”: sembra che si possa fare qualcosa partendo da 15€. Possibile? Noi non ci crediamo a meno che la vostra idea non sia di fare 15€ di benzina e di affidarvi al caso. Dove si ferma la macchina trascorro 3 giorni di relax (idea interessante!?)!
  3. Ricerca su google per le parole “destinazioni pasquali”: cominciamo a vedere i primi nomi di località. Spiccano Lanzarote, il Portogallo, Malta, la Sardegna ed alcune mete famose per i festeggiamenti pasquali (nord della Spagna, Corfù etc.)

????????????????????????Risposte da market trends:  in questo siamo noi che vi diamo una mano. Ecco le principali destinazioni derivanti dalle prenotazioni effettuate sui nostri portali fino a venerdì 11 aprile per il periodo di Pasqua (abbiamo considerato il perido di viaggio tra domenica 13 aprile e domenica 27 aprile).
Gli Stati Uniti sono una delle mete più desiderate con oltre il 10% delle prenotazioni. Principali destinazioni sone le già conosciute New York, Boston, Philadelfia, Miami. Ci sono tuttavia alcune curiose novità per coloro che cercano ispirazione per un viaggio nuovo: Wichita Falls per esempio oppure Kahului (nel distretto di Maui – Hawai).
In Europa si viaggia verso destinazioni cosidette secondarie. Ecco quindi che le prenotazioni verso gli stati Ue vedono città come Marsiglia, Ajaccio, Lanzarote, Tenerife, Siviglia, Brest, Birmingham, avere lo stesso numero di prenotazioni delle più famose capitali (Londra, Parigi etc). Sembrerebbe che il potere di pilotare il flusso turistico delle compagnie Low Cost stia aumentando vertiginosamente.  Unica eccezione tra le capitali europee è Amsterdam che è stata scelta dal 4% dei nostri clienti.
Un’altra destinazione molto gettonata si conferma l’India, in accopiata con Nepal e Sri Lanka.
Meta per i single si conferma la Moldavia. Quasi il 3% delle prenotazioni per il periodo pasquale hanno per destinazione Chisinau. Tutti biglietti per un solo viaggiatore!

Cosa manca??????????????????????????????????????????????????
Sicuramente la Thailandia (solo 1,2% la sceglie), nonostante questo sia uno dei periodi migliori per visitarla. Altre top destination assenti sono Cuba (solo un piccolo 1,8%), ed in generale, come rilevato sopra, le capitali europee (le maggiori capitali raccolgono a malapena il 10% con una media di 1 passeggero ogni 100 prenotazioni). Anche l’Africa, con Kenya, Zanzibar, Sud Africa ha subito un netto ridimensionamento. Appena lo 0,8% dei passeggeri ha deciso per un viaggio al caldo africano.

Si viaggia in aereo in Italia per Pasqua?
Secondo i dati delle prenotazioni cha abbiamo raccolto la risposta è sicuramente no. Solo il 10% delle prenotazioni totali interessano destinazioni in Italia.

In definitiva il consiglio per un approcio digital alla scelta del vostro viaggio è il seguente: cercate su google e consultate i trend di viaggio del vostro “mercato” (potrebbe darvi un’idea di dove spendere meno oppure fornirvi qualche nome nuovo da inserire nella classifica dei luoghi da vedere). Una volta selezionate 3 o 4 destinazioni appetibili, fate riferimento ai canali social per scoprire che cosa vi aspetta e trovare ispirazione per la scelta finale! Vi saluto ripetendo le parole di Robert Capa:

Se la foto non è buona, vuol dire che non eri abbastanza vicino.

Forse avvicinandoti vedi che è più bella dal vivo!

About nicoP

nicoP Nicola Perobelli à Market Manager Italia per Tripsta.it . Potete seguirlo sul suo profilo Google+

TAGS: , , , , , , , , , , , , , , , , ,